Il Calendario dell’Avvento Letterario#9: un libro fantastico

bannervale

Questa casella è scritta e aperta da Alessandra di Una Lettrice.

“Scrivere questo libro ha completamente cambiato la mia esistenza. Credo sia importante. Credo che voi siate importanti. Spero che vi piaccia e se vi piace vi prego di condividerlo perchè condividere è importante”. 

Dallas Clayton

Clayton3

Come tutti i momenti di passaggio, Il Natale è un periodo carico di valenze simboliche e magiche, dominato da miti e simboli provenienti da un passato lontanissimo: mentre l’anno volge al termine, le notti si allungano e le ore di luce sono sempre più brevi, fino al giorno del Solstizio invernale, il 21 dicembre.

È uno dei momenti di passaggio dell’anno, forse il più drammatico e paradossale: l’oscuritá regna sovrana, ma nel momento del suo trionfo cede alla luce che, lentamente, inizia a prevalere sulle  brume invernali. Dopo il Solstizio, la notte più lunga dell’anno, le giornate ricominciano poco alla volta ad allungarsi: la luce ha vinto sul buio.

Ale3.png

Qualsiasi sia la vostra tradizione o la vostra religione, qualunque sia il motivo per cui festeggiate il Natale,  ciò che state festeggiando è la vittoria della luce sull’oscurità.

Per questo motivo vi propongo “Un Libro Fantastico” (questo è proprio il titolo!).

 È un libro scritto, pensato, illustrato da Dallas Clayton, artista che  si definisce “autore di libri per bambini” perchè, ha affermato in un’intervista “quando la gente lo sente, sorride”.

Ale2

Quando nacque il figlio Audio Science Clayton –il figlio di Dallas si chiama proprio Audio Scienza ed è nella lista dei figli di Hollywood con nomi più strani, ma è solo in novantesima posizione – Dallas desiderò fargli un regalo prezioso.

Clayton5

Scrisse e disegnò 64 pagine che raccontano, con disegni coloratissimi e poche, profonde parole,  che è importante sognare in grande.

Se volete leggerlo gratis andate qui: selezionate la vostra lingua madre, cliccate su “apri”, iniziate a leggere e …Buon Natale.

Clayton1

Ci sono posti nel mondo dove i sogni stanno per morire

Quindi bambini ricordatevi, prima di andare a dormire

Di sognare un sogno così grande,  che più grande non può esistere

Poi sognate un sogno dieci volte più grande

Ora che hai sognato un sogno così grande

Sognane mille e mille ancora

Ma non sogni tranquilli

Sogni ruggenti

Ale1