A thousand kisses deep

I know she is coming
I know she will look
And that is the longing
And that is the book
Leonard Cohen

 

Niente di meglio di una poesia per donare colori sfumature profumi nuovi a un autunno già iniziato da troppo tempo. Un autunno lento e statico, dove il grigiore mattutino nasconde troppo spesso l’oro e il rame delle foglie cadenti.
E non una poesia qualunque: una di quelle che rimangono dentro, che ti infestano, che ti perseguitano, che continui a ripetere a bassa voce come un mantra. Una poesia del mio amatissimo Leonard Cohen (nella rosa dei candidati per il prossimo premio Nobel per la letteratura), tratta dal suo Book of Longing.

A thousand kisses deep è una prima versione della celebre canzone. Una poesia sensuale, a tratti cruda, che regala inaspettate immagini di una dolcezza struggente (il protagonista come pupazzo di neve sotto la pioggia e la grandine; l’amata che si apre come un giglio al calore).
Il protagonista inizia con l’identificarsi completamente con la persona amata, sangue del suo sangue, suo specchio gemello, per poi svilupparne l’identità nel corso dei versi come un’entità del tutto separata e altra-da-sè.
Il protagonista dichiara di essere bravo ad amare, bravo ad odiare ma di congelarsi nel mezzo: non è bravo a ricordare e a rimpiangere colei che ha perduto, che, ben lontana dall’essere perfetta, circondata da un alone di mistero, di artificio, di bugie, continua a farlo aspettare, sciogliendosi sotto la pioggia ed il nevischio: ma lei ormai non è più obbligata ad ascoltare le sue parole, muta condanna, che si perdono nel silenzio di una nottata d’inverno, rotto soltanto dal rumore della pioggia, o annegate a un migliaio di baci di profondità.

A proposito di questo verso, presente anche nell’omonima canzone, lo stesso Cohen ha scritto:

It’s a song that summaries quite well this feeling of invincible defeat anyone is affected by. The feeling that everything is temporary and unsubstantial. Of course you have to live your life as though it were all real, but the fundamental reality is far beyond the human’s understanding. Nowadays we know much more the mechanism of the Human, we’re decoding his genes, but no one can tell what is the meaning of that “Boogie street”. You can only have this feeling everything escapes us. Finally it’s an instructive feeling, that drive us ahead.
(..) It’s taken so long to write and it was so much of my ordinary day even when I was in the meditation hall spending long hours. I suppose I was supposed to be calming my mind or directing it to other areas, but I was working on the rhymes for A Thousand Kisses Deep. I found the mediation hall was an excellent place to work on songs. I could concentrate on a verse, work out the rhymes and the ideas would come.

(È una canzone che riesce a riassumere quel senso di invincibile sconfitta che colpisce tutti. La sensazione che tutto sia temporaneo, privo di sostanza. Ovviamente bisogna vivere come se tutto fosse reale, ma la realtà fondamentale trascende la comprensione umana. Oggi conosciamo molto meglio il corpo umano, ne decodifichiamo i geni, ma nessuno può illuminarci sul significato di quella “Boogie Street”). L’unica cosa che ci resta è quella sensazione che tutto sia transeunte. Tutto considerato, è un sentimento istruttivo, che ci fa andare avanti. (..) Ho impiegato gran parte delle mie giornate a scriverla, anche quando passavo lunghe ore nella sala di meditazione. Avrei dovuto rilassarmi, indirizzare la mia mente verso altri pensieri, ma la verità è che stavo lavorando alle rime per A thousand kisses deep. Trovavo la sala di meditazione un posto eccellente per lavorare alle mie canzoni. Potevo concentrarmi su un verso, lavorare sulle rime e aspettare il flusso di idee…)

Ve la propongo nella mia traduzione, sperando riesca ad incantarvi e a regalarvi istanti di non trascurabile estate.

You came to me this morning
And you handled me like meat
You’d have to be a man to know
How good that feels, how sweet
My mirror twin my next of kin
I’d know you in my sleep
And who but you would take me in
A thousand kisses deep

I loved you when you opened
Like a lily to the heat
I’m just another snowman
Standing in the rain and sleet
Who loved you with his frozen love
His second-hand physique
With all he is, and all he was
A thousand kisses deep

I know you had to lie to me
I know you had to cheat
To pose all hot and high behind
The veils of sheer deceit
Our perfect porn aristocrat
So elegant and cheap
I’m old but I’m still into that
A thousand kisses deep

And I’m still working with the wine
Still dancing cheek to cheek
The band is playing Auld Lang Syne
But the heart will not retreat
I ran with Diz and I sang with Ray
I never had their sweep
But once or twice they let me play
A thousand kisses deep

The autumn slipped across your skin
Got something in my eye
A light that doesn’t need to live
And doesn’t need to die
A riddle in the book of love
Obscure and obsolete
Until witnessed here in time and blood
A thousand kisses deep

I’m good at love, I’m good at hate
It’s in between I freeze
Been working out, but its too late
It’s been too late for years
But you look fine you really do
The pride of Boogie Street
Somebody must have died for you
A thousand kisses deep

I loved you when you opened
Like a lily to the heat
You see I’m just another snowman
Standing in the rain and sleet
But you don’t need to hear me now
And every word I speak
It counts against me anyhow
A thousand kisses deep

leonard-4

Questa mattina sei venuta da me
maneggiandomi come se fossi un pezzo di carne
Dovresti essere un uomo per sapere
quanto faccia bene, quanto sia dolce
Mio specchio, sangue del mio sangue
ti riconoscerei nel sonno
e chi oltre a te riuscirebbe a portarmi
a mille baci di profondità

Ti ho amato quando ti schiudevi al calore
come un giglio
sono solo un altro pupazzo di neve
sotto la pioggia e la grandine
che ti ha amato col suo amore di ghiaccio
il suo fisico di seconda mano
con tutto quello che è e tutto quello che è stato
a mille baci di profondità

So che dovevi mentirmi
So che dovevi tradirmi
Fingerti sensuale, di classe
dietro i veli dell’inganno assoluto
La nostra perfetta porno-aristocratica
così elegante e a poco prezzo
Sono vecchio ma mi piace ancora
a mille baci di profondità

Ma seduco ancora col vino
e ballo guancia a guancia
la banda suona Auld Lang Syne
ma il cuore non vuole battere in ritirata
ho corso con Ditz, ho cantato con Ray
non ho mai avuto la loro abilità
ma una volta o due mi hanno lasciato suonare
a mille baci di profondità

L’autunno è scivolato sulla tua pelle
facendo arrivare al mio occhio
una luce che non ha bisogno di vivere
e non ha bisogno di morire
un enigma nel libro dell’amore
oscuro ed obsoleto
e ha fatto da testimone qui nel tempo e nel sangue
a mille di baci di profondità

Sono bravo ad amare, sono bravo ad odiare
è nel mezzo che mi congelo
mi sono esercitato ma è troppo tardi
(è stato troppo tardi per anni)
ma tu sei bella, lo sei davvero
l’orgoglio di Boogie Street
qualcuno deve essere morto per te
a mille baci di profondità

Ti ho amato quando ti schiudevi al calore
come un giglio
sono solo un altro pupazzo di neve
sotto la pioggia e la grandine
Ma non hai bisogno di sentirmi ormai
ed ogni mia parola
si ritorce comunque contro di me
a mille baci di profondità

 

leonard5

coat
Advertisements

8 thoughts on “A thousand kisses deep

  1. flower says:

    gentile ofelinapequena , la sua interpretazione di a thousand kisses mi è piaciuta moltissimo e perciò le chiedo: come tradurrebbe “dance me “. ce n’è nessuna che mi piaccia sul web,
    io penserei ad avvolgere, ma non dàl’impressione del movimento che di ” dance me”, e che a mio avviso è di alta passionalità. o erotismo, parola che uhmmm…uso cautamente.
    aspetto lumi.
    ciao
    flower

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s