Un sogno possibile per il 2013 (premiazione giveaway)

Smile though your heart is aching
Smile even though it’s breaking
When there are clouds in the sky, you’ll get by
If you smile through your fear and sorrow
Smile and maybe tomorrow
You’ll see the sun come shining through for you
Nat King Cole
 

Ogni fine e – ogni nuovo inizio –  incutono una certa decadente malinconia: per tutti i momenti che scivolano lentamente nell’oblio del tempo, sia quelli belli che quelli brutti; perchè ogni nuovo inizio incute sempre un certo timore, una certa diffidenza.
Insieme all’entusiasmo dell’ignoto, della possibilità, di 365 giorni da scartare come regali accatastati sotto un immenso abete natalizio.

Il primo dell’anno è il giorno dei buoni propositi, o dei propositi in generale; ma, soprattutto, dei desideri. E dei sogni.

Grazie di avermi raccontato i vostri sogni possibili. Tutti bellissimi.

Oggi voglio regalarvi quello di Chiara Maria. che mi ha colpito per l’eleganza della sua metafora, di barberyana memoria (avete letto L’Eleganza del riccio? Ecco un proposito di lettura per il 2013….)

Nel mio caso,mi disegnerò una porta su ogni occhio e ogni sguardo sarà un incontro. Acconcerò i miei capelli con un tetto a mò di tegole e ogni parola sarà un velo di protezione. E poi licenzierò la portinaia che vive dentro di me e che non parla per voce sua ma per voce del condominio che la paga. E se non basta,mi accovaccerò in terra e tramuterò in roccia e sarò casa della mia casa. Perché non c’è nulla di più spaventoso di dove sei libero di essere te stesso. Il sogno che custodisco è per l’appunto questo,in chiave metaforica,s’intende.
 

Cara Chiara Maria, che il 2013 sia per te un anno di incontri fortuiti e inaspettati, di sguardi obliqui e in controluce, di parole non solo come veli di protezione, ma come ponti verso mondi sconosciuti, verso l’altro da sè. Come chiavi magiche per aprire la porta – la tua, e quella degli altri. E se proprio devi assumere una portiera per il tuo stabile, cerca una Renée, che faccia finta di guardare le soap opera e guardi invece raffinati film giapponesi collezionando attimi di bellezza ed edizioni vintage di Anna Karenina. Attendo i tuoi recapiti perchè tu possa continuare a sognare con Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili di Paola Calvetti.

Auguri, sognatori in cerca del tempo perduto.

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto.

Nazim Hikmet
 

Advertisements

8 thoughts on “Un sogno possibile per il 2013 (premiazione giveaway)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s