Vasilij Kandinskij, Punto, linea, superficie

                                                                                    
                                                                                                 A  Nininho

Tu che conosci il mio silenzio

e non lo interrompi, perché lo comprendi,

tu, lo sguardo che svela mille e poi mille parole,

tu, gli occhi sornioni e canzonatori che fermano il tempo,

tu, la voce di velluto che incanta il rumore e mi insegna il silenzio,

tu, le lunghe mani di cera capaci di cancellare il mondo,

tu, perduto nei meandri della vita,

nei viottoli degli anni,

nelle scorciatoie delle stagioni,

fermo agli incroci dei minuti,

in un battito di secondo

          sei tutto quello che cerco

sei tutto quello che dico

con mille e più mille parole

nei baratri del mio silenzio

 (@OphelinhaPequena)


E ti vengo a cercare (Franco Battiato)

Moretti canta E ti vengo a cercare (Palombella Rossa)